LA TESTIMONIANZA DEL SIGNOR CLAUDIO, TRASFERITO A LISBONA

Il Signor Claudio ha deciso di trasferirsi definitivamente a Lisbona dopo aver effettuato il viaggio prova, grazie al quale ha avuto la possibilità di trovare la casa in affito e di orientarsi rispetto alla zona ideale dove cercarla, nonostante conoscesse già la città essendoci stato in passato diverse volte.

Ecco la sua intervista, dove ci spiga quali sono state le sue motivazioni al trasferimento e come si stà svolgendo la sua nuova vita in Portogallo: 

okClaudio a Lisbona

Buongiorno Signor Claudio ,

ci racconti qualcosa di lei: di dove è originario, come mai ha deciso di trasferirsi in Portogallo?

Mi sono deciso al trasferimento per vari motivi: la bellezza del luogo e della città che un po’ già conoscevo e che, unito al vantaggio economico derivante dall’assenza di tassazione mi ha convinto a provare. Vivevo a Roma da molti anni ed ero un po’ stanco del clima sempre più avvelenato della città e dell’Italia in genere.

Dove ha trovato casa, in quale zona di Lisbona?

Ho trovato casa nel quartiere di Estrela, zona caratteristica di Lisbona. La casa si trova a pochi metri (in salita) dal Parco omonimo ( o “Jardim da Estrela“) che è veramente bello per vegetazione e fauna (vari tipi di uccelli e numerosissimi pavoni che circolano liberamente tra i vialetti).

Ci descrive un pochino la sua nuova casa?

La casa, ammobiliata, è semplice e di recente ristrutturazione come lo stabile al secondo piano del quale è  collocata. Una sala d’ingresso luminosa e con due grandi finestre, uno spazio ampio per una cucina moderna con piano cottura ad induzione e tutto il resto. Pavimenti in legno a listoni che sono molto diffusi in Portogallo e molto belli. Un corridoio fornito di armadi a muro che si trovano anche nella camera da letto che dà su un grazioso balconcino che affaccia sui giardini interni di abitazioni limitrofe e con ampi spazi rispetto alle abitazioni prospicenti. Un bel bagno. Per causa della recente ristrutturazione la casa è dotata di un sistema di riscaldamento e condizionamento inverter di ultima generazione, cosa non comune qui dove molte case sono senza riscaldamento.

Ponte 25 de Abril, LisbonaIl ponte 25 de Abril

Di che cosa si occupava, qual’era il suo lavoro prima di andare in pensione? Le manca il suo ex lavoro?

Sono stato un comandante Alitalia. Del lavoro mi mancano le visioni e gli spazi immensi, il fatto di avere il mondo a portata di mano e cose così.

Che cosa ha lasciato in Italia che non troverà in Portogallo, e che cosa ha trovato in Portogallo che non trovava in Italia?

Non so ancora rispondere bene alla prima parte di questa domanda. I paesi hanno somiglianze forti e devo dire che qui c’è una diffusa gentilezza che fa star bene e che in Italia và facendosi sempre più rara. Più avanti avrò maggiori elementi.

Come gestirà le sue relazioni familiari?

Ogni tanto rientrerò a Roma (giugno lo passerò lì) e poi i miei figli e qualche amico verranno a trovarmi qui.

Lisbona, Alfama - foto di Polybert49Quartiere di Alfama, Lisbona

Ci descriva una “giornata tipo” a Lisbona

Fino ad ora ho passato diverso tempo a studiare la lingua e partecipando ad un corso intensivo di tre lezioni a settimana che molto mi hanno impegnato, quindi non ho ancora uno schema tipo o lo standard di una giornata. Ho conosciuto molte persone di diversa nazionalità, compresi italiani, e sono stato in diversi posti. Molte mattine mi fermo delle ore a leggere o studiare nel parco di cui dicevo prima e pranzo quasi sempre nelle trattorie-osterie tipiche qui attorno. I prezzi sono più che accettabili e si mangia un pasto con pesce (l’orata ed il baccalà fatto in mille modi non mancano mai). con circa 10-12 euro.

Conosceva già qualche connazionale che si era trasferito qui, prima di partire?

No, non conoscevo nessuno.

Come ha conosciuto l’Agenzia “Nuova Vita”? Come mai ha deciso di rivolgersi proprio a noi?

Ho conosciuto l’Agenzia “Nuova Vita” su internet, mi è sembrata la più seria.

Cosa ci dice dei nostri collaboratori Carlo e Matteo?

Per vari motivi ho avuto a che fare solo con Matteo che si è rivelato un ottimo e capace collaboratore oltre che una persona gradevole ed intelligente.

Rivolgendosi ai futuri pensionati che stanno pensando di trasferirsi all’estero come lei, pensa che sia utile effettuare un viaggio prova prima di prendere la decisione definitiva?

A meno che uno non abbia conoscenze pregresse penso che un viaggio prova sia necessario. Io stesso, pur conoscendo un po’ la città sono venuto a Lisbona una prima ed una seconda volta.

Si tratta di una grande scelta di vita che merita di essere ben considerata e che, se posso permettermi, consiglio vivamente. Ci sono alcune difficoltà da superare, è vero, ciò che si lascia, le abitudini consolidate, ma la novità è altamente corroborante e rivitalizzante. Mettersi nuovamente in gioco, soprattutto ad una certa età, fa… bene alla salute intesa in senso complessivo. Invito a misurarsi con questa prova. 

tettiVista tetti della città 

Le mancherà il suo paese originario, l’Italia?

Penso di non poter ancora rispondere perchè sono agli inizi dell’avvenura: comunque l’Italia è a tre ore di volo e le compagnie aeree low cost aiutano !

 

Singor Claudio, la ringraziamo vivamente per la sua disponibilità a rispondere alle nostre domande e quindi condividere con i nostri clienti e futuri clienti la sua esperienza e testimonianza. Saremo felici di sapere , tra qualche mese, come sta procedendo l’apprendimento della lingua portoghese sul quale ha investito molto tempo ed impegno.

A presto e naturalmente, buona continuazione in Portogallo!

Lo staff di Nuova Vita

 

 

 

Condividi