Giugno in festa a LISBONA

 SANT’ANTONIO E LA FESTAS DE LISBOA

 

Giugno è un mese speciale per Lisbona: la città si anima per le Festas dos Santos Populares (Antonio, Giovanni e Pietro) e il culmine della festa si raggiunge tra il 12 e il 13 giugno, quando si festeggia proprio Sant’Antonio (che non è il vero Patrono ma viene considerato tale da tutti i portoghesi).

 

Raphael Chekroun - lisbona veduta

 

Chi lo sapeva che il famoso Sant’Antonio da Padova in realtà è nato a Lisbona?

 

E’ detto “da Padova” perché è tradizione che i santi cattolici prendano il nome dal luogo in cui muoiono e così, erroneamente, Sant’Antonio è ritenuto italiano dalla maggioranza delle persone, ma in realtà il suo nome originario era Fernando Martins de Bulhões ed era portoghese!

 

5981165944_ef5def625a_o

 

In suo onore in questo mese gli angoli tipici della capitale si riempiono di vita e migliaia di persone si riversano sulle strade per festeggiare.

 

alfama encanta - ricardo

 

Le vie dei quartieri tipici di Lisbona come Bairro Alto ,  Alfama ,  Mouraria e Madragoa, si riempiono di musica, danze, ghirlande e palloncini colorati, garofani di carta.
L’aria è invasa di aroma di basilico, simbolo della festa, e di profumo di sardine alla brace che per tutto il tempo vengono cotte ovunque e si mangiano su piatti di plastica o su un panino aperto.

 

sardine alla brace

 

Tra le usanze della notte festaiola del giugno di Lisbona c’è quella di regalare alla propria amata un vasetto di terracotta con una piantina di basilico (manjericos) decorata con garofani di carta velina colorata contenente un biglietto con versi e frasi d’amore. Un’usanza che nasce dal fatto che il basilico è una pianta stagionale, i cui semi devono essere ripiantati ogni anno per far sì che la pianta duri sempre rinnovandosi di anno in anno: proprio come l’amore eterno che ha bisogno di essere curato con attenzione.

 

margherita J.L.Lisoni - basilico

 

La sera del 12 giugno lungo l’Avenida da Libertade sfila il corteo della Marchas Populares dove i vari quartieri si esibiscono con balli, canti e costumi.

 

Nella notte Lisbona non va a dormire: birra e vino a fiumi, musica “pimba” a tutto volume, un odore di sardine alla griglia che senti in ogni angolo, e migliaia di persone in strada, fino alla mattina dopo.

 

strade sera - Ricardo

 

Il pomeriggio del 13 giugno si tiene la processione in onore del santo che, come sostiene la tradizione, essendo il santo dei matrimoni, aiuta a trovare marito. In questa giornata, per questo motivo, vengono celebrati molti matrimoni proprio nella cattedrale della città.
Queste festività si protraggono anche durante l’estate a Lisbona, con vari eventi come spettacoli di fado (anche sui tram che attraversano la città), jazz e altri generi musicali, festival di cinema e teatro, gare sportive ed esposizioni d’arte. Vivere a Lisbona in questo periodo è sicuramente entusiasmante!

 

Attraversando il fiume Tago, che delimita Lisbona a sud, con il vaporetto in sei minuti o con l’auto sul ponte 25 Aprile, si può continuare a fare festa nel paese che si chiama proprio Sao Antonio de Caparica, frazione della cittadina di Costa de Caparica, capoluogo della zona costiera omonima che comprende 33 chilometri di sabbia e oltre 20 spiagge.

Nel paesino, la Grande Marcha Popular in onore di Sant’Antonio si tiene attorno al 24 giugno.

 

bandierine-Michela

 

Mentre ad Almada, città capoluogo della regione, i festeggiamenti vanno avanti addirittura fino a luglio e, volendo approfittare della festa, vale la pena non perdersi il panorama che si può ammirare dall’alto di Almada vecchia verso Lisbona e il Tago.

 

pedro ribeiro simoes - almada

 

Insomma impossibile annoiarsi o sentirsi soli a Lisbona: tutto l’anno, ma in particolar modo in questo periodo!
 

Condividi