Anche Cipro riparte dopo il Covid-19

Cipro è pronta a tornare alla normalità con la riapertura graduale di luoghi ed esercizi pubblici, iniziata già da qualche settimana.

Cipro ha saputo gestire bene l’epidemia del Coronavirus, grazie a decisioni tempestive come quella della chiusura delle frontiere e alla diligenza dei suoi abitanti, che seguono le indicazioni emanate dal governo per ridurre il contagio.

I casi confermati sull’isola sono stati appena 917 e il picco è stato abbondantemente superato già nella prima settimana di aprile, come dimostra il grafico di Google News:

Stefania e Sergio, i nostri collaboratori di stanza a Cipro, ci raccontano che la situazione è sempre rimasta tranquilla e sotto controllo.

Lockdown fino al 3 maggio

Fino al 3 maggio vigeva un lockdown per il quale era consentito uscire una sola volta al giorno, previa richiesta di autorizzazione da ottenere via sms. Nelle ore notturne, dalle 21:00 alle 6:00, vigeva un coprifuoco generale.
Anche se drastiche, queste misure hanno consentito di tenere sotto controllo il propagarsi dei contagi e di individuare e isolare velocemente le persone infette.

Fase 2 dal 4 maggio

La ripresa riguarda il settore edilizio (di grande importanza per l’isola) e prevede la riapertura di negozi ed attività commerciali, mercati ortofrutticoli e mercati all’aperto, con esclusione dei centri comemrciali.
Riaprono anche le agenzie di viaggio, con l’intento di recuperare, per quanto possibile, la stagione estiva 2020.
Riprendono le attività degli uffici pubblici e degli studi dentistici, sempre nel rispetto delle norme di igiene e di sicurezza anti-contagio.
Dall’11 maggio potranno tornare a scuola gli studenti delle classi che hanno gli esami a fine anno.
Aumenta anche la libertà di movimento dei cittadini: ci si può muovere, previa autorizzazione da richeidere per sms, fino a tre volte al giorno. Rimane in vigore il coprifuoco notturno, che inizia alle 22:00 e termina alle 6:00.
Sono consentite le messe per un massimo di 10 partecipanti, mentre rimane il divieto di celebrare matrimoni, battesimi e funerali.
È consentito andare in spiaggia e fare il bagno in mare, che a Cipro a maggio è già tutto da godersi, ma al massimo in due persone e rispettando la distanza interpersonale.
Rimane pertanto vietata qualunque forma di assembramento, e le forze dell’ordine operano una vigilanza costante per controllare il rispetto delle norme.

Fase 2 dal 21 maggio

I cittadini potranno riprendere a muoversi liberamente. Viene ripristinato il libero accesso a giardini pubblici, aree gioco all’aperto, piazze e porti turistici, purché non ci siano assembramenti con più di 10 persone alla volta.
Riprenderanno le attività di bar e di attività di ristorazione, ma solo all’aperto e nel rispetto delle norme di igiene e di distanziamento.
Riaprono anche i barbieri, parrucchieri e centri estetici.

Fase 3 – dal 1° giugno

Dal 1° giugno è prevista la riapertura di:
– spiagge organizzate con noleggio lettini ed ombrelloni, a distanza di sicurezza;
– biblioteche, musei, siti archeologici;
– agenzie di scommesse;
– accesso ai luoghi di culto per funzioni religiose, matrimoni, battesimi, funerali;
– attività individuali di fitness all’aria aperta ed in mare (o massimo due persone alla volta, più eventuali minori dello stesso nucleo familiare);
Tra il 9 giugno e il 13 luglio, si prevede la riapertura di:
– centri commerciali
– porti
– servizi di bar e ristorazione anche all’interno
– hotel
– cinema e teatri all’aperto
– palestre
– eventi/gare sportive (senza pubblico)
– programmi estivi per la scuola superiore
riapertura dei voli, graduale ed in base ai criteri che verranno stabiliti da apposita Commissione nominata (tali criteri non sono ancora stati resi noti).

Fase 4 – dal 14/7/2020

Riapertura di:
– cinema e teatri al chiuso
– festival e concerti
– casinò
– aree giochi all’ìinterno per bambini.

Un Paese pronto a ripartire e ad accogliere turisti e pensionati

Il cronoprogramma delle riaperture e riprese di Cipro è stato stilato con l’apporto di una Commissione scientifica costituita ad hoc per fronteggiare l’epidemia. Naturalmente il rispetto delle date future dipenderà dall’andamento dei casi, che al momento risultano comunque assolutamente sotto controllo.

Insieme al Portogallo , di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, Cipro ha dimostrato di saper fronteggiare efficacemente una fase di emergenza e di essere pronto a ripartire.
Le spiagge e il mare incantevole di Cipro sono già accessibili, e presto riprenderanno i voli di collegamento con l’Italia.

Cipro offre un clima fantastico tutto l’anno, non solo d’estate, ed è estremamente competitivo dal punto di vista fiscale per i pensionati, ex dipendenti privati o autonomi: fino a 20.000 € di base imponibile annua, esiste una no tax zone, cioè si applizano ZERO TASSE, per sempre.
Per pensioni che superano i 20.000 €, l’aliquota è estremamente bassa, appena il 5%, per qualunque importo superiore alla soglia.

Interessante, vero?
Non perdere il nostro video con i dettagli sui vantaggi della vita a Cipro da pensionato:

La Nuova Vita dei pensionati italiani a Cipro

Contattaci via e-mail all’indirizzo info@nuova-vita.com o chiamaci allo 0444 028993 per informazioni e per prenotare un viaggio prova a Cipro
Scoprirai, grazie a Stefania e a Sergio, la bellezza e i vantaggi della vita a Cipro, dal vivo e senza filtri, per capire se è la meta giusta per il tuo trasferimento.

Condividi