in-pensione-a-Tenerife

In pensione a Tenerife? Un sogno, sì, ma non per tutti

Sempre più italiani stanno pensando di lasciare l’Italia e godersi la propria pensione a Tenerife… ma è bene fare subito una precisazione: non tutti possono permettersi di trasferirsi alle Canarie!
Vediamo perché.

 

Affitti e costi delle case

È una semplice legge di mercato: quanto la domanda aumenta anche i prezzi tendono ad aumentare! In questo periodo sono moltissimi i pensionati europei, non solo italiani quindi, che hanno deciso di trasferirsi su questa meravigliosa isola e, di conseguenza, i prezzi per l’acquisto o l’affitto di un’abitazione sono andati via, via aumentando – e stanno aumentando tutt’ora. Ciò significa che oggi è praticamente impossibile trovare un bicamere fronte mare in una delle più quotate località di Tenerife a 50.000 € o, in affitto, a 450 €! Se vedete questi prezzi in giro fate attenzione, perché sicuramente c’è qualcosa che non va…

Chiaramente bisogna valutare caso per caso e zona per zona ma, a grandi linee i prezzi delle case possono essere paragonati a quelli dell’Italia e sono in effetti l’unica voce di spesa non così economica rispetto all’Italia. Ripetendo che le varianti possono essere molte e volendo dare un’indicazione generale, per un affitto in una zona decente bisogna considerare dai 500 € in su, a Los Cristianos un appartamento per una coppia può costare 800-900-1000 € al mese e ci sono un sacco di nord europei con pensioni corpose pronti a pagarli pur di stare al caldo ed in salute (e anche parecchi italiani). Chiaro che poi, se si va nelle zone interne e più remote, si può trovare anche a 300-350 € ma di solito, una volta viste le location e le strutture,  quasi nessuno vi si vuole trasferire.

Pertanto solo chi può sostenere un acquisto o un affitto di questo tipo può pensare di trasferirsi a Tenerife.

 

Ammontare della pensione

Per quanto riguarda la pensione, è bene fare subito una distinzione fondamentale tra pensionati INPS, cioè ex lavoratori del settore privato o liberi professionisti, e pensionati ex-INPDAP, cioè ex dipendenti del settore pubblico, perché solo i primi hanno la possibilità di ricevere alle Canarie la pensione lorda e, quindi, di pagare le tasse direttamente sul posto (con un aumento della pensione netta di circa il 20% rispetto a quanto percepito in Italia). I pensionati ex-INPDAP, invece, continueranno a pagare le tasse in Italia e a Tenerife riceveranno la pensione netta e quindi di importo invariato rispetto all’Italia, ma non per questo non si possono trasferire, anzi… il clima, la salute, la sicurezza ed i servizi statali che funzionano sono altrettanto importanti rispetto all’aumento di pensione e anche il fatto del risparmio sul riscaldamento e sul costo della spesa, grazie anche all’iva al 7%, sono comunque importanti. Rimane il fatto che vivere a 24 gradi a gennaio già da solo è un grosso motivo. Ad ogni modo, lo statale che rimarrà tassato in Italia chiaramente non pagherà anche le tasse alle Canarie (in base agli accordi bilaterali tra Italia e Spagna per evitare la doppia imposizione).
Detto ciò, indipendentemente da questo, è bene precisare che, in linea di massima, per potersi godere la vita di Tenerife bisogna avere almeno una pensione netta in Italia di circa  1.300 € che, una volta detassati, diventeranno 1.600 € e, quindi, anche spendendo 600 € di affitto non ci saranno problemi e solo il risparmio sulle bollette e sul riscaldamento pareggia alla grande qualche centinaio di Euro in più per l’affitto.

Sotto a questa cifra, come agenzia, ci sentiamo di sconsigliarvi questa Tenerife come meta per la vostra pensione.

 

Primavera tutto l’anno… su un’isola

Ebbene sì, Tenerife gode di un clima praticamente unico al mondo grazie alla sua posizione: in questa isola, infatti, è praticamente primavera tutto l’anno!

Potete dire addio a piumoni, abbigliamento invernale, costi per il riscaldamento e anche per il climatizzatore! E già questo, di per sé, porta ad un notevole risparmio in termini economici.
Ma, c’è un ma… se siete amanti del freddo, dell’autunno e dell’inverno, se non vedete l’ora di andare a sciare o a fare lunghe passeggiate sulla neve, se adorate le baite e il calore del camino… allora no, Tenerife non fa per voi (anche se va detto che l’isola ospita la più alta montagna della Spagna, il Teide, con i suoi 3.800 metri. D’inverno, quindi, c’è la possibilità che la cima si imbianchi e si possono fare delle belle passeggiate montane in quanto fino a circa 2.000 metri di quota si può transitare con l’auto e poi ci sono anche le escursioni organizzate).

Inoltre, anche se le dimensioni di Tenerife sono comunque notevoli, è bene ricordare sempre che stiamo parlando di un’isola e che per il rientro in Italia o in Europa l’unico mezzo è l’aereo (se escludiamo qualche tratta navale) e anche questa è una cosa da tener presente se state pensando di trasferirvi. Il volo è di circa 4 ore e mezza.

 

In pensione a Tenerife: quali sono i vantaggi?

Non siamo impazziti, non odiamo Tenerife, anzi! 🙂

Ma in questo articolo abbiamo voluto far luce sulle diverse cose da valutare prima di pensare a Tenerife, appunto, come meta per godervi la vostra pensione e, soprattutto, porre l’accento sul fatto che se non si ha una pensione di un certo importo, il trasferimento può risultare praticamente impossibile (o invivibile…).

Ma Tenerife resta una delle mete più apprezzate dai pensionati di mezza Europa e non solo per i vantaggi sulla pensione (per i pensionati INPS) e il clima favoloso (per chi ama la primavera) ma anche, e soprattutto, per lo stile di vita: oltre al minor costo della vita, con l’iva al 7%, la benzina a 90 centesimi e l’azzeramento dei costi per il riscaldamento, quest’isola offre dei servizi pubblici moderni, puntuali e all’avanguardia: dalla sanità ai trasporti, dalla manutenzione delle strade alla raccolta dei rifiuti tutto funziona bene e questo migliora di molto la qualità di vita! Inoltre c’è una percentuale di inquinamento bassissima, così come è particolarmente irrisorio il tasso di criminalità!
Diversi nostri clienti, tra i motivi che li spingono a lasciare il Bel Paese, non citano la motivazione economica bensì la sicurezza, perché qui in Italia non si fidano più ad uscire per fare un giro a piedi dopo una certa ora e non si sentono più tranquilli neanche in casa loro, a causa dei continui furti o rapine e anche delle truffe perpetrate a loro discapito.

Infine, anche la facilità della lingua è un punto favorevole: a parte la somiglianza tra italiano e spagnolo,  a Tenerife ci sono moltissime attività italiane e ci sono già 30.000 italiani residenti.

 

Tenerife è la meta ideale per la tua pensione? Ecco cosa fare

Se hai letto questo articolo e stai pensando che Tenerife è comunque la meta che fa per te, allora ti consigliamo di procedere come segue:

  • visita la pagina dedicata a Tenerife sul nostro sito http://www.nuova-vita.com/categoria/proposte/tenerife;
  • scopri quali sono i nostri servizi e i relativi costi nella sezione “Servizi”;
  • manda una mail, senza impegno, a info@nuova-vita.com per ricevere info più dettagliate e per fissare un eventuale primo incontro di consulenza gratuita presso i nostri uffici di Altavilla Vicentina o via Skype (qui http://www.nuova-vita.com/richiesta-info trovi tutti i nostri recapiti),
  • valuta il nostro “Viaggio di Prova” che ti darà la possibilità, in una o due settimane, di visitare Tenerife, vedere i paesi, i posti, gli appartamenti, le case e constatare di persona quelli che sono i costi della vita di tutti i giorni, supportato da nostri collaboratori italiani che che vivono sull’isola da diversi anni. Se uno va per abbronzarsi allora chiaramente può andarci anche da solo, ma per chi vuole valutare un possibile cambiamento di vita crediamo che la nostra organizzazione con tutta la consulenza in ufficio da noi in Italia e poi il viaggio di prova con le giornate di visita personalizzate e in compagnia dei nostri soci italiani, seri e corretti come noi, ai quali poter fare tutte le domande che si desiderano, sia una ottima soluzione.

E poi con noi l’eventuale trasferimento non sarà assolutamente un problema e voi dovrete solo pensare a godervi la vostra Nuova Vita…

 

Condividi